La Givova si riconferma tra le mura amiche: battuta Veroli 85-71

Al PalaBarbuto di Fuorigrotta gli azzurri di coach Calvani sono riusciti ad imporsi sotto i colpi di Jackson e Ganeto, guidati dall’ottima gestione di Spinelli

La Givova Napoli Basket non delude le aspettative del pubblico del PalaBarbuto e conquista la sua seconda vittoria stagionale: al palazzo di Fuorigrotta, gli uomini di coach Calvani battono 85-71 Veroli, al termine di una gara giocata ad altissimi livelli soprattutto nei primi due quarti (52-31 il parziale dopo il primo tempo). Le ottime prestazioni di Jackson (23 punti) e Ganeto (17), gestite dalla perfetta organizzativa di Spinelli (11 punti e 6 assist), hanno permesso agli azzurri di gestire al meglio la gara, calando mentalmente soltanto nel terzo quarto. Veroli, dal canto suo, non è stata in grado di respingere i colpi dei partenopei, contando nel finale soltanto sui 19 punti di Legion e i 10 di Wojciechowski.

Coach Calvani

“Abbiamo fatto molto bene nella prima parte della gara ma non sono per niente soddisfatto di quanto fatto nel secondo tempo” ha evidenziato il tecnico azzurro. “Abbiamo perso una grande occasione per darci uno step in più dal punto di vista della maturità. Sono calate le nostre percentuali, abbiamo avuto un atteggiamento negativo da squadra che ha la pancia piena. Non abbiamo dimostrato ancora nulla fino a questo punto del campionato, ed ogni partita deve essere l’occasione per fare un passo in avanti e maturare. Sono comunque contento di aver ottenuto due importanti punti in classifica”.