Giustina Copertino aveva già denunciato il marito: parla l'avvocato

Giustina Copertino: “Aveva già denunciato il marito”. Parla l’avvocato (ASCOLTA)

Giovanni Copertino, parente e legale di Giustina Copertino, chiarisce le inesattezze sul caso diffuse dai Tg e dai giornali: ascolta la verità

Della tragedia della scorsa domenica mattina, 1 febbraio, che ha visto come protagonista la giovane Giustina Copertino, se ne stanno occupando tutti i media. Le notizie riportate dai giornali e dai Tg, però, non sono del tutto esatte: il terribile gesto di Salvatore Varavallo, marito della vittima, non è imputabile alla follia del momento, piuttosto si può definire l’epilogo di una tragedia annunciata. Giustina Copertino era già stata vittima di violenze da parte del marito, per questo i due erano in fase di separazione. Alle numerose denunce a carico di Salvatore non è stato dato il giusto peso.

Giustina Copertino: parla Giovanni Copertino, parente e avvocato della vittima

Ai nostri microfoni parla Giovanni Copertino, parente e avvocato di Giustina che si occupava delle pratiche di separazione di quest’ultima da Salvatore Varavallo. “Giustina, mia nipote e assistita, viveva una separazione difficile. Ho sentito in questi giorni dai media alcune inesattezze relative ai rapporti tra i due coniugi: Giustina aveva già lanciato degli allarmi chiarissimi. Era vittima di violenza domestica e aveva già denunciato il marito diverse volte per stalking e minacce“. Ecco tutta la verità sul loro rapporto coniugale travagliato.

Leggi anche: Giustina Copertino uccisa dal marito che si suicida. La coppia lascia due figli