Giovedì all’orto. L’Orto Botanico riapre un giorno a settimana grazie all’impegno dei cittadini

Da tempo chiuso al pubblico, l’Orto Botanico torna a vivere grazie alla proposta del Comitato Civico Carlo III

Una bella notizia in una città in cui le aree verdi sono purtroppo sempre di meno e sempre meno fruibili. È il caso del Real Orto Botanico, lo splendido giardino che ospita circa 9mila specie vegetali e quasi 25mila esemplari, che da tempo era chiuso al pubblico. 12 ettari di estensione, di proprietà dell’Università Federico II, che non erano più visitabili da parte della cittadinanza, se non in occasioni “speciali”, come le visite guidate e le domeniche di maggio, nell’ambito del Maggio dei Monumenti.

Un’altra piccola battaglia vinta dal Comitato Civico Carlo III

Oggi, il Real Orto Botanico torna a nuova vita riaprendo i battenti ai visitatori ogni giovedì di primavera: un’iniziativa resa possibile grazie all’impegno dei cittadini che si sono battuti per ottenerne la riapertura, almeno un giorno a settimana. Il sindaco Luigi De Magistris e il rettore della Federico II hanno dato il loro placet alla proposta del Comitato Civico Carlo III presentata insieme agli antiquari di via Foria e agli albergatori della zona: grazie al supporto dei Vigili Urbani capitanati da Ciro Esposito e alla collaborazione straordinaria del Professore Paolo De Luca, direttore della struttura fino al 2012, tutti i cittadini potranno visitare liberamente gli splendidi giardini e le serre del Real Orto Botanico, passeggiare per i suoi viali, imparare qualcosa sulle rare specie botaniche ospitate all’interno e, perché no, rilassarsi immersi in un angolo di paradiso, dove la natura regna sovrana. Un’altra piccola vittoria di quella fetta di cittadinanza attiva, rappresentata dal Comitato Civico Carlo III, che quotidianamente lotta per tutelare e in alcuni casi restituire agli abitanti della zona i loro diritti di cittadini.