Giornata mondiale dell'autismo: Le iniziative a Napoli e una città illuminata di blu

Giornata mondiale dell’autismo: Le iniziative a Napoli e una città illuminata di blu

Giornata mondiale dell’autismo: Da Piazza Dante a Piazza del Plebiscito, tutte le iniziative a Napoli e una città illuminata di blu

In occasione del 2 aprile, Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, il Comune di Napoli illuminerà di blu Piazza del Plebiscito a partire dalle 19.00, aderendo alla campagna di sensibilizzazioneLight it up Blue“, ideata dall’organizzazione Autism Speaks, che ogni anno prevede l’illuminazione dei principali monumenti architettonici delle città in tutto il mondo.

La Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo, istituita dalle Nazioni Unite nel 2007, ha l’obiettivo di far luce su questa disabilità, promuovendo la ricerca ed il miglioramento dei servizi e contrastando la discriminazione e l’isolamento di cui ancora sono vittime le persone autistiche e i loro familiari.

 

Giornata mondiale dell’autismo: Ore 11.00, Piazza Dante

Il Centro unico aziendale per la salute mentale in età evolutiva e l’Assessorato alla Scuola e all’Istruzione del Comune di Napoli, insieme ai genitori del gruppo di integrazione sociale “Napoli per l’autismo“, organizzano una manifestazione di sensibilizzazione in Piazza Dante. Nel corso della manifestazione verranno allestiti cinque stand messi a disposizione dalla Protezione civile per le scuole di ogni quartiere, al fine di condividere, tramite racconti, disegni e narrazioni, la propria esperienza con l’autismo.

 

Giornata mondiale dell’autismo: Ore 19.00, Piazza del Plebiscito

L’Assessorato ai Giovani e Politiche giovanili, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, ha accolto lo stimolo dell’Associazione Orientamento Autismo Onlus, La Forza del Silenzio Onlus, SpecialmenteNoi Onlus, Auxili@ Onlus, l’Associazione Una breccia nel muro e Noi Diversi Onlus, di alcune Cooperative sociali che si occupano di autismo e delle associazioni culturali Salotto Giglio e Centro Agape-Vomero, organizzando insieme un momento pubblico di socializzazione e condivisione delle informazioni sul tema. Nel corso dell’evento saranno lette delle pagine della “Favola di Mia“, scritta dal giornalista Luigi Garofalo con la supervisione della psicoterapeuta Giovanna Gearadi, per far comprendere ai bambini, con linguaggio fiabesco, cosa vuol dire avere amici speciali con autismo.