Giornata Europea del Mare

Giornata Europea del Mare 20 maggio 2019 – La scuola va a borda VI Edizione: verso la conclusione la VI kermesse del Mare con il suo fascino sui giovanissimi

“Non chi comincia, ma quel che persevera”: motto della nave scuola Amerigo Vespucci

Procede con successo l’iniziativa di sensibilizzazione sulle attività del settore marittimo e portuale, rivolta agli studenti degli istituti d’istruzione secondaria di primo grado della Città Metropolitana di Napoli e ad alcuni Nautici di Italia.

Il percorso, voluto dal Sindaco Luigi de Magistris e dal suo Vicesindaco Enrico Panini, coordinato e organizzato dalla Prof.ssa Angela Procaccini (Staff del Vicesindaco), ha visto la partecipazione di una serie di partner sottoscrittori che, insieme al Comune di Napoli, hanno dato un contributo prezioso al progetto, replicando il successo delle passate edizioni dell’iniziativa. Tra essi: l’Ufficio Scolastico Regionale della Campania, la Direzione Marittima della Campania, l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, il CNR – ISSM (Istituto di Studi sulle Società del Mediterraneo), il CNR – ICB (Istituto di Chimica Biomolecolare), il CNR – ISAFOM (Istituto per i Sistemi Agricoli e Forestali del Mediterraneo ), il CNR- IPCB(Istituto Polimeri Compositi Biomolecolari), il Club Atlantico Napoli del Comitato Atlantico Italiano, The International Propeller Club Port of Naples, il Museo del Mare di Napoli e il II Reparto tecnico di supporto della Guardia di Finanza di Nisida e Miseno, L’Associazione Mare vivo onlus. Si è aggregata l’Associazione RAM (Rinascita Artistica del Meridione) e la Federico II

Il percorso, che ha riunito più di duemila studenti, si è strutturato anche quest’anno in una fase didattico – formativa volta ad avvicinare i giovanissimi al mare di Napoli e alle attività portuali della nostra città, non sempre conosciute appieno dai cittadini, ed in una seconda fase pratica, più viva e coinvolgente, che ha portato gli allievi presso le sedi degli enti sottoscrittori.

L’intento è di presentare alle giovani generazioni il più completo ventaglio di opzioni che il Mare può offrire alla società nonché al futuro dei giovani: la ricerca biomolecolare marina condotta dall’ICB, la difesa dall’inquinamento ambientale dell’ISAFOM e di Mare vivo, gli studi sulle culture e sulle società del Mediterraneo dell’ISSM, la sicurezza del mare e salvaguardia delle persone gestita dalla Capitaneria di Porto e dalla Guardia di Finanza, lo sviluppo e l’importanza del Porto nell’economia di una Nazione coordinata dall’Autorità portuale, la propaganda dei principi della NATO grazie al Comitato Atlantico, e le possibili opportunità di lavoro che il mare può offrire (Propeller club).

La conclusione del percorso si realizza in una kermesse del Mare, una vera e propria Festa, che riunisce studenti di scuole medie e di nautici, nonché personalità ed Istituzioni del settore, il 20 maggio 2019 lunedì dalle ore 8,30 presso la gloriosa Università legata al Mare, la Parthenope, nell’Aula Grande.

Ad aprire, eccezionalmente, la Banda della Nato con il LGT Francesco Desiato, poi i saluti del Sindaco de Magistris, del Rettore della Parthenope Alberto Carotenuto, del Direttore Regionale dell’USR Campania Luisa Franzese e del Presidente della BCC Amedeo Manzo.

A seguire, l’intervento del Presidente dell’Autorità Portuale Pietro Spirito e la proiezione del video “Porto aperto” del regista Stefano Incerti che ha coordinato gli Studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, il video dell’Associazione Mare vivo, l’orchestra dei giovanissimi allievi dell’Istituto di Boscotrecase diretti dal Maestro Lello Cannavale.

L’intervento del Vicesindaco Enrico Panini riguarderà il futuro di Napoli collegato al suo Mare

Momento particolare sarà la consegna del Premio “Donna del Mediterraneo” all’artista tunisina M’ Barka Ben Taleb, che incarna tre dimensioni mediterranee, quella araba, quella francese e quella napoletana.

Infine, la premiazione degli studenti che hanno partecipato al Concorso collegato al tema del Mare.

A coordinare il tutto, la prof. Angela Procaccini, organizzatrice del percorso e della Giornata Europea, coadiuvata da Gaetano Aschettino per il Comune e dai rappresentanti delle Istituzioni che hanno aderito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *