Gianturco muore giorno dopo giorno

Giovanni Russo, responsabile del Comitato Civico Gianturco, ha espresso la sua amarezza e la rabbia per le condizioni di degrado che attanagliano Gianturco. Il problema non è certo recente, ma le condizioni pietose di Gianturco peggiorano giorno dopo giorno.

“Non c’è controllo del territorio da parte delle autorità competenti, noi cittadini siamo costretti a vivere in condizioni disumane. Ieri 31 marzo c’era una pedana piena di pannelli per controsoffittatura in via Emanuele Gianturco. Questa pedana di pannelli ben visibile è stata sicuramente trasportata con un muletto.“

Tutto a pochi metri dalla casera della GdF

Lungo la via Emanuele Gianturco –  afferma Russo – non ci sono cassonetti dell’ASIA, ma è molto trafficata e chiunque può buttare rifiuti di ogni genere sui marciapiedi. Proprio lì c’è anche la caserma della Guardia di Finanza.