Gianturco, i cittadini puliscono le strade

Il degrado di Gianturco non si arresta, le strade si presentano sempre in uno stato di abbandono e degrado senza fine. Erbacce, cumuli di immondizia, materiale organico si riversano sui marciapiedi e spesso oltre. Lo Stato sembra assente e così sono i cittadini a rimboccarsi le maniche. Il Comitato Civico Gianturco collabora con i suoi volontari per rendere la situazione del quartiere napoletano più vivibile.

Armati di sacchetti e di palette, i volontari stanno attuando una sorta di bonifica togliendo i rifiuti dove almeno è possibile arrivare con i propri mezzi. La dichiarazione di uno di loro è secca e pungente. Secondo uno dei volontari, l’Asia non pulisce mai il quartiere di Gianturco e, nonostante questo, le bollette della TARSU sono salatissime, ben 485 euro, dice il cittadino esasperato.