Gianturco, arrestati due rumeni. Chiedevano il pizzo alle prostitute

I carabinieri hanno arrestato due persone, un uomo di 31 anni e una donna di 21, di origini rumene. I militari sono stati allertati da una chiamata pervenuta al 112, si sono recati sul posto, in via Gianturco, e hanno tratto in arresto i due, i quali minacciavano e chiedevano il pizzo alle prostitute. I due estorsori stavano, in quel momento, minacciando due ragazze, loro connazionali, di 19 e 21 anni.

La loro richiesta era di 400 euro al mese per “lasciar lavorare tranquillamente le prostitute”. I due, oltretutto, causavano traumi contusivi alle ragazze che si erano rifiutate di pagare il pizzo. I carabinieri li hanno colti sul fatto e li hanno bloccati. Le accuse sono di estorsione in concorso e lesioni personali.