Giancarlo Siani

Giancarlo Siani: a trent’anni dalla morte Napoli lo ricorderà così

Dal 19 al 23 Napoli ricorda il giornalista Giancarlo Siani, ucciso dalla camorra trent’anni fa, con una serie di iniziative in città.

Il 23 settembre 1985 il giornalista Giancarlo Siani veniva ucciso dalla camorra, nei pressi di casa sua, vicino piazza Leonardo. Oggi a trent’anni dalla sua scomparsa Napoli lo ricorda con una serie di appuntamenti in città a partire dal 19 settembre, giorno del suo compleanno.

Si parte sabato alle ore 21 con la rappresentazione di “Ladri di sogni” al Teatro Diana. Qui intevverranno il giornalista del Mattino Gigi Di Fiore, Enzo D’Errico, direttore del Corriere del Mezzogiorno e Ottavio Ragone, capo della redazione napoletana di Repubblica.

Domenica 20 settembre scenderanno in campo, al Palavesuvio, la Pallavolo Italiana e l’Associazione Nazionale Magistrati, sport che era una grande passione per Giancarlo Siani.

Dal 21 al 25 il Modernissimo gli dedicherà una rassegna cinematografica.Lunedì si parte con Fortapàcs di Marco Risi, con incontro a termine della proiezione con don Tonino Palmese, vicepresidente della Fondazione Polis, e un familiare del coordinamento vittime innocenti. Martedì L’estate sta finendo, in onda anche mercoledì sera alle ore 21.30 su Rai Storia. Qui vi ci sarà un dibattito con il direttore del Mattino Alessandro Barbano, il procuratore nazionale antimafia Franco Roberti, e il vicedirettore di Rai Cultura Giuseppe Giannotti. Giovedì I cento passi di Marco Tullio Giordana. Venerdì si chiude con La mafia uccide solo d’estate di Pif.

Per quanto riguarda gli incontri, martedì 22 all’Università Suor Orsola Benincasa corso di formazione intitolato “Giancarlo Siani ed il giornalismo di frontiera. Giornalisti di guerra… in Italia”, a cura dell’Ordine dei giornalisti. Ci saranno il rettore Lucio D’Alessandro, il presidente dell’Odg Campania Ottavio Lucarelli, Daniela Limoncelli del Mattino, Franco Di Mare di “Uno mattina”, Sandro Ruotolo e Lorenzo Frigerio, con moderatore Marco Demarco, direttore della scuola di giornalismo dell’Università.

Mercoledì 23 alle ore 9,15 giorno di commemorazione. Saranno deposti fiori sulle Rampe Siani. Qui sarà presente anche il sindaco Luigi de Magistris, il presidente della Regione Vincenzo De Luca e il presidente della V Municipalità Mario Coppeto. Con loro, Alfredo Avella, presidente del Coordinamento familiari vittime innocenti di criminalità. Alle ore 11 XII edizione del Premio Siani, presso la sala riunioni del Mattino. Qui sarà presentato il libro “Fatti di camorra. Dagli scritti giornalistici di Giancarlo Siani”, con prefazione di Roberto Saviano.

Ore 16 – piazza Fuga, libreria ‘Io ci sto’: presentata al pubblico un’illustrazione ispirata alla vita di Giancarlo, iniziativa della Scuola Internazione di Comics e la Scuola Italiana di Comix.

Ore 18 – Chiesa dei Salesiani, via Morghen: don Tonino Palmese celebrerà la santa messa.

Ore 20 – Pan: cerimonia di intitolazione dell’atrio del Palazzo delle Arti di Napoli a Giancarlo Siani.