Giambattista Basile raccontato alla Casina Vanvitelliana

Giambattista Basile raccontato alla Casina Vanvitelliana

Sabato 12 dicembre alla Casina Vanvitelliana del Fusaro sarà rappresentato lo spettacolo “A chillo tiempo ch’era Viva Vava…”, tratto dalle opere di Basile

Sabato 12 dicembre, alle ore 11.00, la Casina Vanvitelliana del Real Sito del Fusaro, sarà la cornice dello spettacolo “A chillo tiempo ch’era Viva Vava…“.

L’iniziativa, in collaborazione con le associazioni “Il Ditirambo“, “Sinergie Campane“, “Falco” e con il Patrocinio del Comune di Bacoli, vuole essere un modo per modernizzare le opere del poeta Giambattista Basile.

La visita guidata alla Casina Vanvitelliana, organizzata da Curiocity Napoli, sarà l’occasione per conoscere la storia di un nobile impenitente e del suo servo, che  deve rimediare alla fattura di una strega.

Basile: un nobile, sua figlia e una strega vendicativa

Lo spettacolo è composto da narrazioni, monologhi e dialoghi tratti da “Lo cunto de li cunti” del poeta barocco Basile.

La regia è di Gaetano Basile, la storia è quella di un nobile impenitente, che al suo servizio ha un uomo che si chiama Pulcinella, si trova che si viene a trovare in una brutta situazione: sua figlia, per aver preso in giro una vecchia strega che attraversava il ponte, subisce gli effetti della fattura che questa le ha fatto.

La prenotazione è obbligatoria e si può effettuare ai numeri: 3292885442 e 3288447450. Il costo per gli adulti è di 15 euro.