Gettano anziano in un cassonetto, fermata baby gang: “fatto per gioco”

Gettano anziano in un cassonetto e poi postano il video su Facebook. Identificata e fermata baby gang che ha agito nel quartiere di Fuorigrotta

Gettare un anziano con problemi di salute in un cassonetto? Un gioco, per loro molto divertente, per ammazzare la noia di serate vuote. Così hanno giustificato il loro gesto, diventato virale dopo la diffusione di un video su Facebook, i quattro giovani che nei giorni scorsi hanno prima afferrato l’uomo e poi lo hanno preso in braccia per scaraventarlo in un cassonetto dei rifiuti nella zona di Fuorigrotta, a Napoli.

 

Gettano anziano in un cassonetto e postano il video su Facebook

L’impresa da bulli – ripresa con un cellulare – viene preceduta da una sorta di ‘pedinamento’ dell’uomo, che ha problemi di salute. Poi la presa e il divertimento finale mentre in sottofondo si odono cori da stadio. Vicini all’identificazione anche tutti i protagonisti di un altro video in rete lo stesso giorno: alcuni giovani, almeno una decina, che tra le stazioni di Chiaiano e Scampia della metropolitana di Napoli insultano un anziano, che per porre fine alle ingiurie scende dal treno, e poi molestano una donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *