Gargano: “Napoli casa mia. Domani conterà il fattore campo”

Il centrocampista del Napoli Walter Gargano è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Young Boys, gara valida per l’Europa League.

Walter Gargano, centrocampista del Napoli, è intervenuto in sala stampa al centro sportivo di Castel Volturno per parlare della gara di domani sera, al San Paolo, contro lo Young Boys.

Il calciatore uruguagio, insieme al tecnico Benitez, ha presentato la sfida di Europa League.

Partita diversa rispetto all’andata

“Giochiamo in casa, il fattore campo conta tanto” ha esordito Gargano. “Non è una giusta motivazione, ma la squadra, da tre/quattro partite, sta giocando alla grande. Non solo la Roma, ma sono diverse partite che giochiamo bene. La squadra ha dato il massimo sabato scorso, anche domani farà lo stesso”.

Ritorno a Napoli e pace Insigne-tifosi

“Sono felice per Insigne che ha ritrovato la fiducia sia in se stesso che nei tifosi. L’esperienza gli insegnerà che ha fatto degli errori, come ho fatto io in passato, ma i tifosi sono sempre la nostro fianco. Vogliamo tutti il meglio per il Napoli”.

Napoli e la squadra

“Ho visto il Napoli l’anno scorso, giocavano alla grande, una vera soddisfazione” ha proseguito il calciatore. “Oggi sono ritornato e mi fa ancora più piacere, abbiamo una capacità di palleggio non indifferente. Anche se non arrivano i risultati, noi siamo sempre gli stessi e continuiamo sulla nostra strada. Lotteremo su ogni pallone come sempre. Pian piano tutti i calciatori stanno raggiungendo la giusta forma fisica, non era facile dopo un Mondiale giocato. Si è vista una crescita della squadra”.

Gargano leader

“Non credo sia un leader, il primo è il mister. Poi ci sono altri calciatori che hanno dato sempre il massimo per questa squadra, come Marek. Io darò tutto in campo sempre”.

Fischi del San Paolo?

“Quando un calciatore fa esperienza anche dal punto di vista mentale, le cose cambiano. Grazie alle mie esperienze e al Napoli, oggi vado in campo diversamente. Capisco i tifosi, a Napoli quando giochi per questa maglia devi solo pensare all’azzurro. I tifosi napoletani ci tengono davvero alla squadra, so di aver fatto una specie di tradimento, ma quello che ho vissuto a Napoli non l’ho vissuto da nessuna parte. Credo che resterò legato a vita, non c’è stata cosa più bella”.

David Lopez

“Ha la fiducia del mister e dei compagni. Sta facendo bene, non è facile giocare a Napoli”.

FONTE: www.napoli10.com