Galleria Umberto: via la stella di Natale

Dopo le accuse di mancanza di rispetto da parte del Comune di Napoli per la morte di Salvatore Giordano, il sindaco decide di rimuovere la stella di Natale

 Innumerevoli le polemiche che sono scaturite dopo l’installazione in Galleria Umberto di una gigantesca stella di Natale. La famiglia del giovane Salvatore Giordano, che ha trovato proprio in quel luogo la morte per la caduta di alcuni calcinacci, non ha voluto sentire ragioni e ha recepito il gesto del Comune di Napoli come una mancanza di rispetto per il ragazzo. Ecco perché sono scesi in piazza e hanno chiesto al sindaco di Napoli la rimozione della stella.

Via la stella di Natale dalla Galleria Umberto

Solo 100 passi dividevano la stella gigante dal luogo esatto in cui Salvatore ha preso la vita, il sindaco Luigi De Magistris, dal canto suo, ha deciso di accogliere la richiesta dei familiari del giovane e si è impegnato a mantenere la parola data togliendo quanto prima le luminarie incriminate. Francesco Emilio Borrelli e Gianni Simioli, i primi ad appoggiare i familiari di Salvatore Giordano, hanno commentato: “Siamo contenti della decisione di De Magistris di aver dato subito seguito all’impegno che aveva preso con la famiglia di Salvatore Giordano a eliminare rapidamente la sella natalizia della vergogna posizionata nella Galleria Umberto I a circa 100 metri dalla tragedia in cui il 13enne ha perso la vita pochi mesi fa. Adesso invitiamo il Sindaco a seguire con grande attenzione la strana vicenda lavori in Galleria Umberto I che in realtà non sono mai partiti. Inoltre lo invitiamo a verificare i danni causati al patrimonio monumentale del sito dalle perforazioni sui marmi e sui fregi per istallare alcune impalcature. Abbiamo contato con lo zio di Salvatore Giuseppe Simeoli quanto distava la stella natalizia dal luogo della tragedia. Erano esattamente 100 passi”.