Galleria Umberto, l’albero di Natale non c’è più: installato ieri, rubato stanotte da una baby gang

Il furto è avvenuto intorno alle 23,30. I ragazzini ripresi dalle telecamere a circuito chiuso hanno agito indisturbati

di Giuliana Gugliotti

Era stato appena installato ieri, come di consueto, al centro della Galleria Umberto I dopo la manifestazione organizzata dai sindacati in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne. Ma questa mattina non c’era già più. L’albero di Natale tradizionalmente posto all’interno della Galleria su iniziativa di Antonio Barbaro e che da anni dà avvio alla preparazione delle feste natalizie è stato trafugato ieri notte.

Le telecamere a circuito chiuso della zona hanno ripreso un gruppo di ragazzini che, arrampicandosi sulla cima dell’albero, hanno tagliato i fili che lo tenevano legato e facendolo cadere l’hanno poi trascinato via indisturbati. Circa una ventina di minuti per mettere in atto la bravata che, tuttavia, resta un vero e proprio furto.

A dare l’allarme è lo stesso Antonio Barbaro, che aveva fatto arrivare il pino dalla Normandia. Purtroppo non è la prima volta che succede. Il tradizionale albero ha subito più volte degli “attentati”: rubato nel 2002, fu ritrovato qualche giorno dopo nei vicini Quartieri Spagnoli; due tentativi di furto furono sventati nel 1999 e nel 2004, mentre nel 2005 fu incendiato.

A restare delusi saranno gli altri ragazzini, quelli che, come ogni anno, sono soliti appendere sui rami di quel pino la loro letterina a Babbo Natale. Ma Barbaro non si scoraggia, e ha già ordinato un altro pino. Tuttavia, il furto di questa notte resta un atto che amareggia e colpisce ancora una volta al cuore le speranze di quanti continuano a credere che una città migliore, legale, rispettosa, civile, sia possibile.

26 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *