Gabriele come Alex, Napoli in piazza per cercare un donatore compatibile

Napoli scende in piazza per aiutare il piccolo Gabriele, un bambino di 19 mesi affetto da una rara patologia che ha bisogno di un trapianto di midollo

Napoli si mobilita per il piccolo Gabriele, un bimbo di 19 mesi, affetto da una patologia rarissima: caso unico in Italia che conta solo 20 casi noti nel mondo. L’unica strada di guarigione è il trapianto di midollo e il 24 maggio, dalle 10 alle 20, l’Admo (associazione donatori midollo osseo) allestirà a piazza Dante una postazione per cercare un donatore compatibile. Basta avere tra i 18 e i 35 anni, un peso di almeno 50 kg ed essere in buona salute. Con un semplice prelievo di saliva si verificherà la compatibilità con il bimbo.

 

Napoli si mobilita, l’appello di Luigi de Magistris

Riempiamo un’altra piazza” è l’appello dei genitori di Gabriele, al quale si è aggiunto anche quello del sindaco partenopeo, Luigi de Magistris che, con un video postato su Facebook, ha invitato napoletani, turisti e visitatori ad aiutare il piccolo sottoponendesi al test. “C’è bisogno di tanto amore e di tanta solidarietà per il piccolo Gabriele – ha detto il primo cittadino –. Per salvare la vita a Gabriele c’è bisogno di un trapianto di midollo, bisogna trovare un donatore compatibile. Napoli si sta mobilitando. Abbiamo un grande cuore e questo cuore può salvare la vita di Gabriele“. La generosità del popolo napoletano si era già palesata lo scorso mese di ottobre quando, in piazza del Plebiscito, si effettuarono dei test simili per aiutare il piccolo Alex, altro bimbo gravemente malato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *