Gabbiadini&Mertens show, Napoli Bologna 6-0

Tripletta per il belga, doppietta per Gabbiadoro e gol di Lopez: la Roma è -8. Napoli Bologna 6-0 rilancia gli azzurri nel momento più importante.

“Gabbiadini non è adatto”

Nell’ultima gara senza Higuain, nonostante il dibattito riguardante la corretta posizione in campo di Manolo Gabbiadini abbia diviso gli italiani più del referendum, l’attaccante azzurro trascina i suoi con una splendida doppietta. Che la serata fosse diversa da quella sciagurata contro l’Inter lo si intuisce da subito: Marek Hamsik al 4′ sfiora il vantaggio con un diagonale deviato in angolo. Passano 10 minuti ed arriva subito il vantaggio napoletano, con Gabbiadini che segna con un diagonale di sinistro su uno splendido suggrimento in profondità di Dries Mertens. Sembra quasi si alternino: al 17′ è ancora lo slovacco a provarci con un tiro dalla distanza, deviato ancora una volta in calcio d’angolo, mentre qualche minuto più tardi il numero 23 si libera bene al limite dell’area per far esplodere il suo sinistro, che nei fatti però è debole e centrale.

Raddoppio di rigore

Poco male, perché al 34′ la partita si mette ancor più in discesa: Callejon riceve in area di rigore e prova il dribbling su Constant che ingenuamente lascia la gamba ferma, calcio di rigore. Si incarica della battuta ancora una volta l’attaccante ex Bologna, che trafigge i suoi ex compagni con un piatto sinistro alla destra di Mirante. Il Bologna non riesce mai ad impensierire Reina, non riuscendo a replicare l’atteggiamento che l’ha vista protagonista nel pareggio contro la Roma.

“Mertens non funziona dall’inizio”

All’inizio della frazione l’unico (velleitario) tentativo del Bologna: Brighi calcia da fuori area un tiro che termina ampiamente alto. Al 58′ il gol che suona come un fischio finale anticipato: Mertens finta di andare sul suo piede per un destro a giro ma torna poi sul sinistro: la sua conclusione, complice una deviazione, è velenosa ed il portiere viene colto di sorpresa. È l’inizio dello show del belga: all’80’ su splendido assist del subentrato El Kaddouri batte Mirante sul primo palo, mentre qualche minuto più tardi fa tutto da solo, portando palla all’esterno dell’area di rigore fino a trovare una conclusione dritto per dritto sotto l’incrocio dei pali. C’è spazio anche per David Lopez: lo spagnolo entra al posto di Marek Hamsik e trova con un rimpallo il gol che vuol dire gioco-partita-incontro. È già tempo d’Internazionali d’Italia: il set decisivo il prossimo 25 Aprile con Roma-Napoli.