Fuorigrotta, mercatino in mezzo alla spazzatura. Protesta della Confagricoltura

I Prodotti biologici e i cosiddetti prodotti a “chilometro zero” sono stati protagonisti del mercatino tenutosi a Fuorigrotta e organizzato da Confagricoltura. Ma i prodotti sono stati venduti mentre a pochi metri si trovavano massicce ”dosi” di spazzatura. Stamattina gli operatori di Confagricoltura, i quali avevano prenotato piazza San Vitale per poter svolgere il mercatino settimanale, hanno trovato molti rifiuti nello spazio antistante la chiesa di San Vitale, dove, solitamente, vengono posizionati i banchetti dei prodotti.

La protesta di Confagricoltura

Nei giardinetti c’ erano anche resti di ciò che i senzatetto utilizzano per riposarsi mentre si trattengono in piazza. Il direttore di Confagricoltura, Francesco Fiore, ha rilasciato dichiarazioni piene di amarezza: “Il Comune di Napoli sapeva bene che oggi era in programma il nostro mercatino perchè esiste un calendario e la Cosap (canone per l’ occupazione suolo) è stata regolarmente pagata da parte nostra. Situazioni come questa compromettono l’ immagine dei nostri prodotti, come accade per Terra dei Fuochi”