Frie ‘n’ fuie, la frittura napoletana viaggia in Apecar

Frie ‘n’ fuje, dopo l’aperitivo anche la frittura napoletana viaggia in Apecar, grazie all’iniziativa di Vesyouvio Neapolitan Chic Food. Ecco dove sarà oggi

Frie ‘n’ fuie significa “friggi e scappa”. Frie ’n’ fuie è anche sinonimo di qualità, eccellenza e tradizione. Sono questi gli ingredienti che compongono la cucina napoletana, che si tratti di un pasto luculliano o di un semplice “cuoppo” di frittura. Oggi la qualità e la tradizione del nostro fritto viaggiano in Apecar e arrivano nelle piazze di tutta la città grazie a un’iniziativa di “Vesyouvio – Neapolitan Chic Food”.

Dopo l’aperitivo, anche la classica frittura napoletana viaggia in Apecar: saranno tre le Api Piaggio equipaggiate di una cucina in miniatura e di tutti gli accessori indispensabili a realizzare un fritto perfetto. Titina, Annarella e Marì questi i nomi degli tre mezzi che percorreranno le strade di Napoli. La prima si aggirerà nei pressi del lungomare, la seconda il centro mentra la terza nelle zone alte e panoramiche di Napoli.  Le Apecar porteranno in giro le loro leccornie dalle 10 alle 2 di notte; a guidarle, 18 ragazzi e ragazze che lavoreranno a turno e in coppia, con l’obiettivo di percorrere almeno 100 km al giorno facendo tappa in luoghi diversi della città.

Il primo appuntamento con la friggitoria ambulante “Frie ‘n’ fuie” sarà questa sera alle 19 in piazza degli Artisti al Vomero. Se amate il fritto, e la tradizione partenopea, non potete proprio mancare! Per tutti gli altri itinerari vai sul sito Frienfuie.