Friariello VS patatine: Napoli è invasa da patatinerie olandesi, allora perché non esportare il friariello? (FOTO)

Il nostro eroe si chiama Cesare Cascella, un architetto di 30 anni, che ha deciso di esportare il nostro friariello napoletano in terra olandese per mettersi in pari con le patatinerie che, ormai, sommergono Napoli

Il suo nome è Cesare Cascella e la sua missione è quella di esportare in terra olandese il friariello napoletano. Perché? Per ripagarli con la stessa moneta dopo che gli olandesi hanno invaso la nostra Napoli di patatinerie. Una ribellione originale e simpatica, non c’è che dire. Cesare è un architetto di 30 anni, raggiungerà Amsterdam, a fine agosto, in bicicletta partendo da Piscinola, e una volta lì farà conoscere a tutti gli olandesi la nostra specialità.

Alla conquista dell’Olanda

Sulla sua pagina Facebook, “Alla conquista dell’Olanda”, Cesare Cascella aggiorna chi lo segue sui suoi spostamenti. Nel suo zaino, semi di friarielli e una tenda. Il suo obiettivo principale è quello di far conoscere alle patatinerie olandesi, così in voga negli ultimi tempi, il prodotto della nostra terra ancora unico nel mondo. Ma non solo, Cesare spera di scoprire se gli esercizi olandesi aperti nel nostro territorio si riforniscano davvero dai Paesi Bassi.