Tesseramento Arcigay. Francesca Pascale: “Sono etero. La libertà dell’individuo è l’eredità che daremo alle future generazioni”

In un dibattito pubblico tenutosi in occasione della sua iscrizione all’Arcigay, Francesca Pascale non esclude, un domani, di potersi innamorare di una donna. “Siamo tutti sotto al cielo”

“Innamorarmi di una donna? Chissà. Siamo tutti sotto al cielo. E se fosse così, un domani io non vorrei avere l’obbligo di nascondermi perché vivo in una società ipocrita”. Risponde così Francesca Pascale, al seguito della conferenza stampa tenutasi al Borgo Marinari del Castel dell’Ovo per aver scelto la sua città come luogo per tesserarsi all’Arcigay. E aggiunge: “La libertà dell’individuo è l’eredità che daremo ai nostri figli ed è più importante di qualunque altra cosa”.

Alla conferenza stampa, che poi si è rivelato essere un atto pubblico di tesseramento all’Arcigay, erano presenti, il giornalista Alessandro Cecchi Paone, noto per aver fatto coming out dieci anni fa, il presidente dell’Arcigay di Napoli, Antonello Sannino, il referente Cultura dell’Arcigay Napoli, Claudio Finelli, lo storico militante Vanni Piccolo, noto alle cronache per essere stato il primo preside nella scuola pubblica ad aver dichiarato la propria omosessualità.

Alla caffetteria/bar Marsal, location non solo del tesseramento in forma pubblica ma anche dell’impegno con la comunità LGBT per il riconoscimento dei diritti civili, Francesca Pascale, attuale compagna di Silvio Berlusconi, ex-premier e leader della destra e di Forza Italia, è stata omaggiata della famosa “posteggia” – ovvero la dedica musicale del “posteggiatore” – colui che presiede un luogo, di solito accompagnato da chitarra e/o mandolino.

In nome delle uguaglianza indipendentemente dall’orientamento sessuale o dal cambio di genere, Francesca Pascale ha portato delle magliette, da lei realizzate con la scritta “Siamo tutti sotto lo stesso cielo” su sfondo arcobaleno. Atto che ribadisce che tutti gli esseri umani hanno lo stesso diritto e che non ci sono distinzioni nè di sesso e nè di razza e tanto meno di orientamento sessuale.