Proteste dei commercianti sullo spostamento della fontana di Nettuno presente in via Medina

I commercianti di via Medina protestano per lo spostamento della fontana del Nettuno: ”E’ un simbolo della strada”

La fontana del Nettuno sembra non riuscire a trovare una collocazione stabile, ma i lavori per il suo spostamento sono iniziati. Da via Medina, dove ora si trova, la fontana verrà spostata presso piazza Municipio. La fontana del Nettuno ha più volte cambiato ”casa”, ma i commercianti di via Medina sembrano quelli più affezionati al monumento. Difatti, la protesta degli esercenti si è fatta sentire, una volta iniziati i lavori.

“La fontana è un simbolo di via Medina”

La fontana del Nettuno si trova ormai da parecchio tempo in via Medina e i commercianti la considerano ormai un simbolo della strada, un modo per riconoscerla da tutte le altre. È stata indetta una petizione affinché i lavori cessino perché, a detta dei negozianti, lo spostamento della fontana penalizza la loro attività, oltre al fatto che per il trasloco verrà speso denaro pubblico.

Abbiamo raccolto testimonianze da parte di alcuni commercianti convinti dell’errata decisione sullo spostamento della fontana; strada chiusa per un tempo non precisato, conseguente scarso afflusso di clienti e turisti, queste le maggiori preoccupazioni dei commercianti. Non mancano, però, voci dal coro. Abbiamo intervistato anche una negoziante assolutamente d’accordo con questo trasloco artistico, perché il monumento verrebbe spostato in una zona in situazioni ambientali migliori.

I commercianti che hanno firmato la petizione si sono riuniti in una sorta di comitato, il cui promotore è l’avvocato Masucci. L’avvocato ha dichiarato che il trasloco non ha senso sul piano logistico, economico e storico.