Fiorentina-Genoa: 3-2 e altalena di emozioni

I cugini blucerchiati non scendono in campo per il maltempo, i genoani sono invece di scena al Franchi.

L’accoglienza dei padroni di casa è subito servita col goal del romano Aquilani su assist di Ljajic al 33′, viola che hanno l’occasione di chiudere già nel primo tempo al 41′ con il gran tiro di Pizarro che batte Tzorvas, ma non la traversa che nega il 2-o alla Fiorentina.

Nel secondo tempo è invece Portanova al 14′, per il Genoa, a mettere la palla in rete: per il difensore è la prima rete con la nuova maglia, già indossata da lui agli inizi della carriera. 1-1

Solo tre minuti più tardi è un inesauribile Cuadrado a riportare in vantaggio la squadra di Montella: 2-1 e colombiano tra i migliori in campo.

E’ la volta allora di Bosko Jankovic, entrato dopo l’intervallo che innesca Antonelli ( i due sono gli unici “senatori ” in campo della squadra) che non fallisce il 2-2.

Poi la partita si innervosisce: al 76′ per doppia ammonizione va anticipatamente sotto la doccia l’ex Lecce Bertolacci, che lascia in 10 il Genoa.

Approfitta della superiorità numerica la Fiorentina: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Mattia Cassani devia con la schiena in porta il 3-2 per la sua ex squadra. E’ il 32′ della seconda frazione di gioco. Il risultato  rimane invariato fino al triplice fischio.

Esulta in tribuna Andrea Della Valle. I viola restano sulla scia del Milan per la lotta Champions.

Emanuele La Veglia

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *