Finale di Coppa Italia, la partita è cominciata, ma l’atmosfera è surreale

La finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina non è cominciata all’insegna della ”festa sportiva”, come auspicava Papa Francesco, che ha ricevuto ieri i giocatori delle due squadre. Sono ben 6 i feriti provocati dagli scontri che stanno avvenendo fuori dallo stadio Olimpico di Roma.

Si gioca, non si gioca, non ci sono le dovute e sacrosante assicurazioni sulla sicurezza interna ed esterna; qualche minuto dopo, invece, spuntano fuori, come per magia, come la pistola trovata a Tor di Quinto. E invece si gioca, le squadre stanno entrando in campo, ma c’è molta tensione. Sembra che alcuni tifosi partenopei si siano assediati nei pressi del bordocampo per impedire lo svolgimento della partita.

L’inno è stato fischiato, alcuni tifosi – secondo quanto riportato dal nostro inviato presente allo stadio Olimpico – sono stati minacciati e hanno ricevuto intimidazioni, affinché non cantino cori. L’atmosfera è delle peggiori. La partita comincerà, ma per quanto? E se durerà 90 minuti ed oltre, sarà stata la scelta giusta?