Festini gay: la Guardia di Finanza acquisisce gli atti

Festini gay con sacerdoti: la Guardia di Finanza acquisisce gli atti

La Guardia di Finanza ha acquisito la documentazione nell’ambito dell’inchiesta relativa a presunti festini gay ai quali avrebbero partecipato sacerdoti

La Guardia di Finanza – secondo quanto riferiscono Il Mattino, il Corriere del Mezzogiorno e Repubblica Napoli – ha acquisito nella Curia di Napoli e in quella di Pozzuoli documentazione nell’ambito dell’inchiesta sui dossier relativi a presunti festini gay ai quali avrebbero partecipato anche sacerdoti.

 

Festini gay: nessun indagato né ipotesi di reato

Sulla vicenda la Procura di Napoli ha aperto un fascicolo ma senza indagati né ipotesi di reato. La magistratura, attraverso l’indagine conoscitiva che sta svolgendo, intende verificare l’eventualità che possano essere stati in qualche caso coinvolti minori. Il fascicolo è nelle mani della quarta sezione della procura, denominata ”fasce deboli”.