Festa della legalità con polemiche a Capodimonte: “parco ripulito solo per l’occasione, ma di solito è uno schifo”

Grande evento per la legalità a Capodimonte. Il parco di via Lieti è stato letteralmente trasformato in un fiore all’occhiello ma la municipalità non ci sta: “Solo una passerella per il sindaco, le reali condizioni sono altre”.

Alla grandiosa festa per la legalità, organizzata dal consigliere di III Municipalità Peppe Barbato e da Anna Ferrara, referente del sindaco per la legalità, che si è tenuta stamattina a Villa Capriccio a Capodimonte erano presenti, al gran completo, tutte le principali forze armate. Hanno infatti presenziato, coi loro stand, i Carabineri, l’Esercito, la Guardia di Finanza, la Polizia Municipale e la Polizia di Stato. Asìa era presente con il suo chioschetto informativo e con la distribuzione di gadget informativi sulla raccolta differenziata.

Scopo della manifestazione , che è alla seconda edizione, avvicinare i bambini al mondo della legalità e delle forze dell’ordine. Erano presenti diverse centinaia di bambini provenienti da tutte le scuole del circondario. Grandissimo interesse per la sezione equitazione e la sezione cinofila e sono stati tanti, bambini ma anche grandi, a posare in foto con i cani dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. Intorno alle 10.30 è intervenuto il sindaco de Magistris che è stato accolto positivamente dai presenti e ha visitato il parco Villa Capriccio messo a nuovo per l’occasione.

La polemica: ora il parco è pulito, ma quanto durerà?

Proprio intorno al parco si è scatenata una grossa polemica con la Municipalità che ha denunciato le condizioni di grave degrado in cui versa la struttura. Alla cerimonia ha preso parte anche la presidente Giuliana di Sarno che si è detta felice per la riuscita della manifestazione ma decisamente scontenta per la gestione del parco per gran parte dell’anno: «Siamo felici che in questo quartiere si sia svolta una manifestazione di tale importanza – dichiara Giuliana di Sarno – ma è importante che i problemi che ci sono non vengano nascosti. La struttura versa in condizioni di grave degrado per 364 giorni all’anno ed è grave che, solo per la presenza del sindaco, il parco sia stato messo a nuovo da decine di addetti quando, in tutta la municipalità e per tutto l’anno, abbiamo a disposizione solo due spazzini. Le scuole della municipalità hanno un grande problema circa l’agibilità del verde e noi, come municipalità, non ci stiamo a nascondere la polvere sotto al tappeto. I problemi ci sono e vanno risolti in via definitiva non solo per le occasioni speciali».

Ecco le foto del degrado:

La denuncia dei cittadini

Allo scontento della presidente di municipalità hanno fatto eco le mamme dei bambini del quartiere che hanno denunciato gravi carenze nella gestione del servizio di guardiania e nella manutenzione ordinaria e straordinaria. «Nel parco l’erba cresce altissima e nessuno la cura – denuncia la signora Paola – adesso il parco è stato messo a nuovo, ma quanto durerà? Tutti i giorni poi – denuncia – circola specie nelle ore serali uno strano individuo sulla cinquantina che gira con un ciucciotto in bocca e un grosso bavaglino. Noi mamme siamo terrorizzate e preferiamo non portare qui i nostri bambini». La denuncia della signora Paola è stata raccolta dal comandante della compagnia dei Carabinieri Napoli-Vomero, capitano Giovanni Ruggiu, che ha assicurato che sarà fatto tutto il possibile per individuare e identificare al più presto l’uomo.