Festa del lavoro: cosa fare a Napoli il Primo Maggio.

La Festa Nazionale del Lavoro è ormai alle porte, una ricorrenza che trae la sua sacralità dal primo articolo della Costituzione Italiana: “L’Italia è una Repubblica fondata sul Lavoro […]”. Nell’Italia del più alto tasso di disoccupazione, soprattutto giovanile, riesce difficile credere che il nostro paese faccia davvero del Lavoro la sua priorità sociale: tuttavia, bisogna non perdersi d’animo e lottare affinchè il domani sia più ridente ai nostri sforzi da studenti.

Come tutti gli anni, a Roma, in Piazza San Giovanni, si terrà il consueto “Concertone“, al quale parteciperanno vari artisti come Elio e le storie tese, Marta sui tubi, Cristiano De Andrè e tanti altri. Per chi non muoverà verso la capitale, anche quest’anno, la città di Napoli offrirà numerosi eventi ed iniziative.

Innanzitutto, vi ricordiamo che il Primo Maggio resteranno aperti con i consueti orari tutti i musei cittadini dipendenti dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali:
– Monumento Nazionale dei Girolamini, con orari diversi per la Chiesa, i Chiostri e la Pinacoteca;
– Museo di Capodimonte, al cui interno si potrà visitare la mostra “Il mestiere delle armi”, aperto dalle ore 8:30 alle ore 19:30;
– Museo Archeologico Nazionale, aperto dalle ore 8:30 alle ore 19:30;
– Castel Sant’Elmo, aperto dalle ore 8:30 alle ore 19:30;
– Certosa e Museo di San Martino, aperti dalle ore 8:30 alle ore 19:30;
– Museo Pignatelli, con annessa mostra fotografica, aperto dalle ore 8:30 alle ore 14:30;
– Palazzo Reale, aperto dalle ore 9:00 alle ore 20:00;
– Tomba di Virgilio a Piedigrotta, aperta dalle ore 9:00 alle ore 14:00;
– Museo delle Ceramiche del Duca Di Martina, aperto dalle ore 8:30 alle ore 14:00;

Sarà inoltre possibile visitare l’Archivio di Stato, aperto dalle ore 8:30 alle ore 14:30, con visite guidate gratuite previste ogni mezz’ora fino alle ore 12:30.

Per chi, il Primo Maggio, proprio non riesce a rinunciare ad una giornata di musica dal vivo, è previsto un concerto gratuito all’interno della struttura arsa di Città della Scienza, in via Coroglio 104. Tra gli artisti che probabilmente parteciperanno all’evento vi sono Tullio de Piscopo, Raiz (voice degli Almamegretta), Carlo D’Angiò e Khaleb. La manifestazione musicale, realizzata dalla collaborazione del Comune di Napoli con le sezioni sindacali di CGIL, CISL e UIL, avrà inizio alle ore 15,00. La location scelta per il concerto, invece della consueta Piazza del Gesù, simboleggia la voglia di ricominciare del popolo napoletano e celebra il lavoro di molta gente, perso e speranzoso di essere ritrovato.
Buon Primo Maggio a tutti!

                                                                                                                                Sonia Mazzella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *