Fermò il traffico per raid punitivo: arrestato 16enne

Arrestato 16enne nel Napoletano: fermò il traffico cittadino per agevolare la fuga degli esecutori materiali di un raid punitivo

Avrebbe fermato il traffico cittadino per consentire a quattro persone di mettere a segno un raid punitivo. Con questa accusa i carabinieri di Castellammare di Stabia (Napoli) hanno arrestato all’alba di oggi, in esecuzione di un provvedimento emesso dal tribunale dei minori, un ragazzo di 16 anni che ora deve rispondere, in concorso, di lesioni personali aggravate, ricettazione e di detenzione e porto illegale in luogo pubblico di arma da fuoco, reati aggravati da finalità mafiose.

 

Raid punitivo nel settembre scorso: 16enne agevolò la fuga degli esecutori

Nel settembre dello scorso anno quando nella cittadina stabiese furono ferite due persone. Secondo quanto accertato dai carabinieri si trattò di un vero e proprio raid punitivo: uno dei due si sarebbe responsabile del pestaggio di uno spacciatore, reo di aver interrotto l’approvvigionamento di stupefacente. Il minore si occupò di accompagnare i soggetti armati a bordo di bicicletta elettrica, fermare momentaneamente il traffico cittadino, agevolarne la fuga degli esecutori materiali del raid, già individuati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *