Femminicidio: approvato alla Camera il braccialetto elettronico contro stalker

La querela per stalking è irrevocabile nei casi di minacce gravi e reiterate

di Redazione
La Camera ha approvato, all’unanimità, due emendamenti che prevedono l’utilizzo di tecnologie per tutelare le donne da qualsiasi atto di violenza. Il primo riguarda l’uso di braccialetti elettronici per tenere gli stalker lontano delle vittime e il secondo stabilisce che la querela per stalking è irrevocabile nei casi di minacce gravi e reiterate.

La norma, relativa all’utilizzo del braccialetto, secondo Alessia Morani presentatrice dell’emendamento, “risponde anche all’auspicio che il ministro Cancellieri aveva fatto all’inizio del suo mandato per l’uso dei braccialetti elettronici, quasi del tutto non utilizzati, anche per i reati di stalking. In Spagna e in Francia ci sono delle esperienze , in questo senso, che hanno dato buoni risultati. Visto tra l’altro che in Italia c’è una carenza di organico sia per quanto riguarda i carabinieri che la polizia, dare la possibilità di usare ogni modalità di controllo che fa riferimento alle nuove tecnologia sarà un aiuto per le forze dell’ordine che potranno monitorare anche se in difficoltà di organico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *