Federico II

Federico II: seduta di laurea sospesa perché tra il pubblico c’è un ragazzo in bermuda

Federico II: il professor Musella applica alla lettera la sua circolare e ieri ha sospeso la seduta di laurea per dieci minuti, colpa di un bermuda.

Il professore Marco Musella non fa sconti e applica la nuova circolare, ha infatti sospeso per dieci minuti la seduta di laurea di ieri mattina presso la facoltà di Scienze Politiche alla Federico II, poiché tra il pubblico vi era un ragazzo che indossava un paio di bermuda. Come già raccontato ieri, Musella, direttore del dipartimento e docente di Economia Politica, ha bandito dall’università determinati tipi di abbigliamento, sono di fatti vietati bermuda e sandali, nonché tenere atteggiamenti troppo rilassati all’interno dell’ateneo o comportamenti incivilii quali gettare carte per terra.

No ai bermuda alla Federico II

La legge è legge e va rispettata, così appena il professor Musella ha notato tra il pubblico un ragazzo in bermuda, del tutto ignaro della circolare, in quanto semplice spettatore venuto ad assistere alla seduta di laurea di un amico o parente, ha sospeso la seduta e fatto allontanare il ragazzo. Il tutto è durato dieci minuti, dopodiché i laureandi hanno potuto completare il loro percorso universitario discutendo la propria tesi.

L’episodio però non è rimasto inosservato ai presenti e non. Inevitabili i commenti su quanto accaduto, con chi condivide la linea del professor Musella e chi lo accusa di stare esagerando, che piuttosto dovrebbe provvedere a risolvere problemi ben più seri che affliggono l’università Federico II. A tale provocazione è arrivata prontamente la replica del docente di Economia Politica, il quale ha detto: “I ragazzi hanno ragione quando dicono che i problemi qui dentro sono tanti ed alcuni piuttosto seri. Non per questo, però, mi pare il caso di aggravarli con una sciatteria che offende l’università e noi tutti che la frequentiamo”.