Federico Buffa racconta “Il rigore che non c’era” a Napoli

Dopo il fortunato debutto della scorsa estate, arriva “Il rigore che non c’era”, lo spettacolo teatrale di Federico Buffa su testo scritto a quattro mani con Marco Caronna, che partendo da alcune storie sportive si trasforma in un affresco storico, poetico e musicale. La nuova tournée, prodotta da International Music and Arts, partirà il 7 febbraio da Pisa e toccherà il PalaPartenope/Casa della Musica di Napoli martedi 5 marzo, grazie all’organizzazione della Associazione GuapaNapoli.

“Il rigore che non c’era” è quell’evento, magari improvviso, che ha cambiato la storia di una partita, quella metafora, talvolta inaspettata, che ha trasformato la storia di una vita. In un luogo non collocato nel tempo e nello spazio incontriamo personaggi ad un bivio, davanti ad una scelta, condannati a raccontare e a raccontarsi.

Buffa così inizia il suo percorso che passa dalla storia di Sendero Luminoso a quella del Loco Houseman, da LeBron James al millesimo gol di Pelè. E ancora, vicende intrecciate tra loro, come quella di Elis Regina e di Sam Cooke, il tutto punteggiato dalla musica di Alessandro Nidi, che sottolinea, impreziosisce e accompagna le parole.

Sullo sfondo, una casa e la copertina di Sergeant Pepper dei Beatles, presente nella scena e nel testo. Da quella casa compare una sorta di angelo, custode e disincantato, interpretato da Jvonne Giò. In scena con Federico Buffa, uno strampalato attore interpretato da Marco Caronna, regista dello spettacolo, ed un pianista, Alessandro Nidi, compagni di viaggio nello scoprire che quel rigore ha cambiato la storia di tutti.

Federico Buffa (Milano, 28 luglio 1959) è un giornalista, e telecronista sportivo italiano. Oltre alla sua attività di telecronista di basket e commentatore sportivo, Buffa ha condotto alcune trasmissioni antologiche sempre a tema sportivo, nelle quali ha dimostrato – secondo Aldo Grasso – di “essere narratore straordinario, capace di fare vera cultura, cioè di stabilire collegamenti, creare connessioni, aprire digressioni” in possesso di uno stile avvolgente ed evocativo.

GuapaNapoli è una associazione fondata nel 2015 da Marta Del Giudice, Armando Grassitelli e Roberta Cuomo. Propone esperienze culturali a 360 gradi, aperte ad adulti e bambini; grazie anche alle sinergie nate con altre realtà culturali attive sul territorio sono stati 30 gli eventi speciali, con Giò di Tonno, Vittorio Matteucci, Graziano Galatone e Matteo Setti, protagonisti del Musical “Notre Dame de Paris”; e ancora Francesco Arienzo, Federico Baccomo, Lorenzo Marone, Amleto de Silva, Edoardo Inglese, Antonello Riva, Felice Panico, la Piccola Orchestra Aizammavoce, Michelangelo Iossa.

E’ stata partner di Mostra Rock 6! al Pan di Napoli, ha prodotto lo spettacolo “Certe notti con Luciano”. Ha collaborato con il Comune di Napoli nell’organizzazione di giornate legate al gioco e all’ambiente; alla realizzazione di SummerBasket 2015 con la Uisp di Napoli; lo spettacolo “Aizammavoce live” è stato nel cartellone di “Natale a Napoli 2016”.

GuapaNapoli è associata UISP, e partner della Cooperativa Sepofà, del Teatro Stabile di Napoli, della Libreria Iocisto e del Centro Studi delle Arti.

GuapaNapoli cura le partnership sociali: dopo Terre Africane quest’anno l’associazione è gemellata con i Charlatans, l’associazione di Giancarlo Garraffa, che in due anni ha riempito Napoli di canestri gratuiti.

Contribuiscono all’organizzazione dello spettacolo di FEDERICO BUFFA: Studio De Falco Servizi Immobiliari, Irmes Ascensori, MIL Impianti, Alma srl, Desportibus, Promos Ticket, FederCral Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *