Fase 2 in Campania, De Luca: “Bar e ristoranti non riaprono lunedì”

Il governatore campano in diretta su Facebook blocca le riaperture del 18 maggio per la ristorazione.

Le parole del presidente della Regione.

“Le linee guide del governo per l’apertura dei ristoranti sono incompatibili e la Regione Campania prendera’ misure diverse per il settore della ristorazione e delle attivita’ balneari. Ritengo che sia necessario aprire tutto giovedi’, perche’ lunedi’ non ci sara’ neanche il tempo per fare la sanificazione dei locali”. Cosi’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, in diretta streaming su Facebook per fare il punto della situazione sull’emergenza Covid-19.

“E’ evidente che un distanziamento di 2 metri in un piccolo ristorante significa che questi ristoranti non apriranno. Riteniamo – aggiunge De Luca – che il distanziamento debba essere di 1 metro, spalla a spalla, tra un cliente e l’altro. Se dovessimo aprire lunedi con le attuali linee guida il 70% dei ristoratori non puo’ aprire. Noi vogliamo che aprano almeno il 90% dei ristoranti, ma con misure meno restrittive”.

De Luca spiega che verra’ pubblicato anche un video sulla pagina istituzionale dell’ente regionale che “raccoglie le prescrizioni dei nostri sanitari” per il settore della ristorazione. In merito ai pannelli protettivi tra un tavolo e l’altro, il governatore aggiunge che “assistiamo ad un aumento indiscriminato dei prezzi dei pannelli in plexiglass, su cui verranno attivati dei controlli della Guardia di finanza” e precisa che i pannelli protettivi debbano essere non necessariamente di plexiglass, purche’ di materiale non poroso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *