Fase 2, arriva a Napoli il primo Frecciarossa proveniente da Milano

A bordo nessun passeggero aveva la temperatura superiore ai 37,5 gradi.

“Dal treno proveniente da Milano sono scesi 129 passeggeri a Napoli, nessuno aveva una temperatura oltre i 37,5 gradi e quindi non è stato effettuato alcun test sierologico”. Questo il bilancio del rigido controllo alla Stazione Centrale di Napoli coordinato da Olimpia Abbate, dirigente del compartimento Polfer per la Campania.

“Sapevamo – spiega Abbate – che ci sarebbe stato un aumento dei viaggiatori stamattina ma tutti sono scesi o saliti sui treni rispettando la distanza sicurezza, seguendo un ordine che diventerà un’abitudine. Oltre al primo treno da Milano aspettiamo anche quello partito da Torino che giunge alle 16,35 e un altro verso mezzanotte da Milano. Ci aspettiamo altri 350 passeggeri. Sapevamo che ci sarebbe stata un piccola invasione, avevamo monitorato la vendita dei biglietti e sapevamo che chi era rimasto bloccato fuori dalla Campania sarebbe tornato”.

Alla stazione di Napoli, spiega Abbate, “oggi ci sono 100 agenti per verificare l’ordine e il rispetto delle regole per il covid19 ma una parte di essi è destinata ai controlli anticrimine perché ci aspettavamo anche questi fenomeni delittuosi con il riavvio delle attività. E infatti sono state fermati due persone con un piccolo quantitativo di sostanze stupefacenti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *