Famiglie bimbi trapiantati annunciano battaglia: “Struttura Monaldi va a rotoli”

Famiglie bimbi trapiantati annunciano battaglia e attaccano la Regione Campania e, in particolare, Vincenzo De Luca: “Ci prende in giro”

Le mamme di bambini trapiantati presso l’ospedale Monaldi di Napoli annunciano battaglia e al loro fianco si schierano anche Federconsumatori e il Comitato Sanità regionale pronti a organizzare una mobilitazione generale. Nel mirino delle famiglie, la Regione e in particolare il presidente Vincenzo De Luca, e i vertici della struttura sanitaria. I genitori si dicono ‘‘indignati, avviliti, disperati e presi in giro dal presidente De Luca”. E accusano: “La struttura del Monaldi prima era centro eccellenza, ora va a rotoli“.

 

Famiglie bimbi trapiantati: “De Luca ci prende in giro”

Dopo i decessi di alcuni bambini trapiantati di cuore al Monaldi, le famiglie avevano ottenuto un incontro lo scorso 22 gennaio in cui – come racconta Dafne Palmieri, mamma di Massimo – ”il direttore Postiglione ci aveva espresso a nome del governatore la ferma volontà di intervenire”. In quell’occasione era stato fissato un ulteriore incontro per il 21 febbraio che ”è stato eluso”. ”Il presidente De Luca – denuncia Assunta, madre di Checco e Giovanni – ci prende in giro”.