Falò contro i pentiti: la condanna dei parroci di Castellammare di Stabia

La condanna dei parroci di Castellammare di Stabia al falò durante il quale la camorra ha bruciato un fantoccio come chiara minaccia ai pentiti.

Esprimiamo dolore per il fatto che una manifestazione fatta in concomitanza di una festa religiosa profondamente sentita dal nostro popolo, sia diventata l’occasione per dare un messaggio di morte e di intimidazione“. I parroci di tutte le parrocchie della città di Castellammare di Stabia in una lettera alla città esprimono unanime condanna al falò sul quale, durante la notte della festa dell’Immacolata, la camorra ha fatto bruciare un fantoccio accompagnato da una chiara minaccia ai “pentiti“.
 

Castellammare di Stabia, parroci contro il falò: la magistratura apre un fascicolo

 

castellammare di stabia
La condanna dei parroci di Castellammare di Stabia al falò durante il quale la camorra ha bruciato un fantoccio come chiara minaccia ai pentiti

Venerdì 7 dicembre la scena fu immortalata da decine di persone con i telefonini e quelle immagini continuano a bruciare per l’arroganza con cui i clan hanno espresso in pubblico il loro dominio. I responsabili del falò – peraltro vietato dal Comune – non sono stati ancora trovati, anche se la magistratura ha aperto un fascicolo sul caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *