Extracomunitario ucciso a coltellate, l’assassino è il coinquilino

La vittima è un ragazzo nigeriano di 30 anni, ucciso dal suo coinquilino, che lo ha colpito con sei coltellate. La tragedia è avvenuta davanti all’ingresso della loro abitazione nei pressi di via Tribunali, Napoli. Il nigeriano condivideva la casa con altri due connazionali, tra cui il 29enne suo assassino, arrestato dalla polizia. A chiamare il 113 i vicini.

Extracomunitario ucciso per una lite

Il tutto è nato per una forte lite scoppiata tra i due intorno alle ore 4 del mattino. L’assassino, identificato come Wansiha Osayuware, all’arrivo della polizia ha tentato la fuga, duranta pochi secondi. Preso è stato subito accusato di omicidio volontario e portato al carcere di Poggioreale. Il motivo del litigio secondo gli agenti è nato per questioni legate all’affitto del basso, in quanto la vittima era ospite in casa, non potendo permettersi di pagare.