Expo 2015 e la 'Ndrangheta: tra satira e realtà

Expo 2015 e la ‘Ndrangheta: tra satira e realtà

Un video postato sulla pagina facebook dell’onorevole 5 stelle Giulia Grillo, presenta una situazione paradossale, ma, forse non troppo su Expo 2015

Ormai è tutto o quasi pronto per l’inizio di Expo 2015, ma, non per questo, si placano le polemiche intorno alla manifestazione. Tra accuse di corruzione e infiltrazioni di associazioni criminali, quali la ‘Ndrangheta. Situazioni che lo scorso ottobre hanno portato all’arresto di 13 persone, tra le quali anche il boss 80enne Salvatore Muscatello.

L’on. Giulia Grillo, del M5S su Expo 2015: “Chiudendo un occhio oggi, uno domani poi succede questo”

A meno di 24 ore dall’inizio della manifestazione, ecco quindi che sulla pagina facebook di Giulia Grillo, eletta alla Camera dei Deputati con il Movimento 5 stelle, è stato pubblicato un video che, proprio da tutto ciò vuol partire e a tutto ciò vuol far pensare. Proponendo una satira che tanto satira forse non è. “Manca poco all’inizio dell’EXPO e fra scandali e corruzione tutto diventa normale, viene tollerato. Chiudendo un occhio oggi, uno domani poi succede questo”.