Accompagniamoli

Evento beneficenza Accompagniamoli: accompagnare i bambini per la loro formazione e cultura, salute, educazione e tempo libero

Cos’è “#accompagniamoli”? Il progetto scaturisce dall’iniziativa della cooperativa sociale Progetto uomo. Cooperativa che nasce ed inizia ad operare al Rione Traiano, una piccola porzione del quartiere Soccavo alla periferia occidentale di Napoli, una realtà che riassume in sé le mille contraddizioni della città.

I soci fondatori e i collaboratori sono impegnati da anni nel lavoro di sostegno e promozione dei diritti delle persone in difficoltà con le proprie professionalità da mettere al servizio della crescita del territorio e degli altri.
Dal 1998 Progetto uomo gestisce la Comunità educativa Oikos (per brevità casa famiglia).

L’obiettivo di Oikos è l’acquisto di un auto 7 posti per continuare a svolgere le normali attività previste dalla casa famiglia: accompagnare i bambini nei luoghi dove ogni giorno devono recarsi per la loro formazione e cultura, la loro salute, la loro educazione e anche lo svago ed il tempo libero.

Oikos è una comunità educativa a dimensione familiare che accoglie bambini e ragazzi di età compresa tra i 4 e i 13 anni.

Il termine greco Oikos racchiude in sé i significati di casa abitata e di famiglia, elementi fondamentali per chi ha un vissuto in un ambiente deprivato ed ha bisogno di un luogo sicuro, accogliente, di relazioni sane e serene per elaborare e trasformare le esperienze traumatiche subite.
Provengono da famiglie che hanno difficoltà a tutelare la salute fisica e psichica dei loro figli. Da noi trovano temporanea ospitalità e calore, un tetto sicuro e un gruppo di operatori esperti e specializzati in grado di rispondere ai loro numerosi bisogni.
La comunità Oikos ormai compie 20 anni dalla sua apertura. Sono stati accolti decine di bambini che hanno trovato ospitalità, riparo e cure. Il lungo tempo trascorso non deve far pensare ad una realtà vetusta; le dinamiche che si svolgono all’interno della casa sono all’insegna della complessità.

L’unico strumento di lavoro è quello della relazione interpersonale tra adulti che vogliono e devono essere significativi e bambini che hanno vissuto esperienze traumatiche.

Per questo motivo crediamo che la solidarietà sia un aspetto fondamentale della nostra campagna, soprattutto se l’altro è un bambino che ha vissuto le brutture della vita sin dalla sua tenera età.
È possibile sostenere la campagna collegandosi al sito www.meridonare.it/progetto/accompagniamoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *