EUROPA LEAGUE:NAPOLI NON ALL’ALTEZZA

Pesante sconfitta quella del Napoli a Londra da parte dell’Arsenal per 2-0 con i gol di Ramsey e Torreira. Le reti dei due centrocampisti sono arrivate una a 15 minuti dall’inizio della partita e l’altra dopo circa 10 minuti su deviazione di Koulibaly.

Durante la partita si è vista la superiorità della squadra di Emery su tutti i fronti, una squadra che non ha avuto paura della sua diretta avversaria annientandola su tutti i fronti. Principali responsabili della sconfitta i due terzini che si dimostrano ancora punti deboli della squadra napoletana. Soprattutto il portoghese Mario Rui, che dopo aver regalato la palla ai Gunners non è riuscito a recuperare la posizione, lasciando solo Maitland-Niles che ha servito l’assist per Ramsey che insacca la palla alle spalle di Meret. Secondo marcatore il 23enne Lucas Torreira andato in goal dopo il passaggio sbagliato di Ruiz e al rimpallo sfortunato del difensore senegalese, spiazzando così il portiere.

Iniziato il secondo tempo, il Napoli ha provato a prendere in mano la partita cercando di mettere in difficoltà la squadra londinese con lanci lunghi e tiri dalla distanza ma senza alcun effetto. Dopo circa 60 minuti di gioco la partita si è capovolta di nuovo a favore dell’Arsenal che ha dominato il campo. Non sono bastati i subentrati Ounas e Younes e la partita si è conclusa col risultato di 2-0. Questo risultato dovrà essere ribaltato al San Paolo e di certo non con questa personalità.

Quello che si è visto ieri non era il Napoli, o almeno, non era quella squadra che si è vista per tutta la competizione, come col PSG o con il Liverpool. Un Napoli spento, lento e troppo distratto che a causa dei troppi errori ha regalato la vittoria ai Gunners. Una squadra che non ha dimostrato di meritarsi un’opportunità per accedere alle semifinali di Europa League.

Antonio Troiano

Alessandro Farina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *