Napoli-DinamoMosca

Europa League, Napoli-Dinamo: azzurri a Mosca 25 anni dopo

Il Napoli affronterà i russi, fin qui imbattuti, negli ottavi di Europa League. L’andata si giocherà al San Paolo.

L’urna di Nyon ha pescato la Dinamo Mosca come avversaria del Napoli negli ottavi di Europa League, ennesima squadra dell’est sul cammino europeo degli azzurri (dopo Sparta Praga, Slovan Bratislava e Trabzonspor). Il viaggio di Higuain e compagni verso la finale di Varsavia passa soprattutto da oriente.

Russi imbattuti.

Questa volta si vola nella capitale della Russia, contro una squadra che ha dominato il proprio girone (gruppo E con PSV, Panathinaikos e Estoril), con 6 vittorie su 6 e solo 3 reti al passivo. Ai sedicesimi lo scalpo dell’Anderlecht, compagine sempre presente sui palcoscenici europei importanti e un po’ meno importanti. Dunque non un confronto facile anche se ampiamente alla portata, che il Napoli dovrà cercare di chiudere nell’andata al San Paolo per non incorrere in spiacevoli sorprese in terra russa. I moscoviti cercheranno infatti di resistere a Fuorigrotta e dare il tutto per tutto in casa per continuare ad essere protagonisti nella competizione, provando a dare un altro dispiacere al Ciuccio dopo quello della stagione 1990/91 ad opera di un’altra squadra della capitale, lo Spartak.

Corsi e ricorsi storici.

Allora si giocava per la Champions, a Napoli c’era un certo Diego Armando Maradona (anche se la sua avventura partenopea sarebbe finita di lì a poco) ma gli azzurri vennero sorprendentemente eliminati dai moscoviti ai calci di rigore nella partita di ritorno in Russia. Il portiere quella sera era Stanislav Cherchesov, che oggi siede proprio sulla panchina della Dinamo e che cercherà di ripetere l’impresa 25 anni dopo. Le armi non mancano, su tutti Valbuena (ex Marsiglia) e la stellina russa Kokorin. Anche Benitez predica calma: “Conosciamo i russi, hanno vinto tutte le gare fin qui e sarà difficile giocare il ritorno a Mosca, ma vogliamo andare avanti e siamo pronti a giocarci la qualificazione”. L’andata al San Paolo si giocherà il 12 marzo, il ritorno a Mosca il 19. Una settimana in cui gli azzurri si giocheranno i quarti di Europa League, per continuare il viaggio verso Varsavia.