baby gang

Esami di maturità sostenuti in ospedale da due ragazzi

Due casi a Napoli di esami di Maturità sostenuti in ospedale. Al Monaldi e al Cardarelli provenienti da Pozzuoli e da Portici

Due casi a Napoli di esami di Maturità sostenuti in ospedale. Per la prima volta nella storia dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, nel reparto di Cardiochirurgia Generale dell’Università “Vanvitelli” dell’ospedale Monaldi, diretto da Marisa De Feo, un 18enne, in attesa di trapianto cardiaco e ricoverato da un mese, ha sostenuto l’esame di maturità scientifica.

 

Esami di maturità in ospedale: Al Monaldi e al Cardarelli provenienti da Pozzuoli e da Portici

Oggi, grazie all’autorizzazione del direttore dell’ufficio scolastico regionale, Luisa Franzese, si è riunita la commissione del Liceo Virgilio di Pozzuoli e il giovane paziente ha sostenuto la prova di Italiano, scegliendo una traccia sulla paura. E ancora una bella storia arriva dal Cardarelli fa sapere il consigliere campano dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli; dopo aver chiesto l’interessamento del direttore generale, Ciro Verdoliva, ha assistito e raccontato “la prova orale dell’esame di maturità di Gaia Caiazza, una studentessa dell’istituto Orazio Flacco di Portici, ricoverata nel reparto di Medicina del più grande ospedale del Sud“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *