Esame guida turistica, il Formez pubblica l’elenco di domande: con le risposte sbagliate

I candidati annunciano un sit in di protesta per il 5 novembre, giorno previsto per il concorso

di Giuliana Gugliotti

La colatura di alici? E’ tipica di Atrani. Villa Jovis? Si trova a Ravello. E San Matteo? E’ il patrono di Amalfi.

Qualcosa non quadra? Già. L’hanno notato anche alcuni degli oltre 13mila iscritti al concorso per l’abilitazione a guida turistica che dovrebbe (a questo punto il condizionale è d’obbligo) tenersi il 5 e 6 novembre prossimi al Palapartenope a Fuorigrotta. Un mega concorsone che gli aspiranti lavoratori nel settore attendevano da 10 anni (quando per legge ce ne dovrebbe essere uno ogni tre anni).

Ma magari fosse solo questo. Quando gli aspiranti guide si sono trovati davanti all’elenco di 4mila domande, pubblicato ieri sul sito ufficiale del Formez, da cui saranno estratti i 50 quesiti della prova, hanno subito notato che qualcosa non andava. E che molte delle risposte indicate come “giuste” alle 4mila domande erano, in realtà, sbagliate. Ecco qualche esempio:

DOMANDA 1326: Quando e perché la città di Maleventum mutò il suo nome in Beneventum? A) all’indomani della battaglia nella città che vide la vittoria di Pirro sui Romani (275 a.C..) B )all’indomani della battaglia nella città che vide la vittoria romana su Pirro (275 a.C.) C) Per procacciare il benvolere degli dei. La risposta indicata come corretta è la A, peccato che a vincere la battaglia furono i Romani, non Pirro. Ancora:

DOMANDA 103: tra i 25 Cavalieri del Lavoro nominati dal Presidente della Repubblica nel 2013, figurano A) 7 campani; B ) 3 campani; C) 5 campani. La risposta esatta per il Formez è la C, ma come si può facilmente controllare dal sito dei cavalieri del lavoro, i campani nominati sono solo 3.

E poi: Jacopo Ortis diventa il protagonista de “Le ultime lettere di Jacopo Fortis“, Leopardi viene esiliato dalla sua tomba alle spalle della chiesa di Santa Maria di Piedigrotta (il Formez indica come corretta la risposta “Virgilio” scartando l’opzione “Leopardi”), così come l’imperatore Tiberio viene “cacciato” da Capri in favore del predecessore Augusto, l’infinito diventa un “tempo” e non un “modo” verbale e così via. Insomma, qualcuno al Formez sembra non avere le idee chiare.

E gli iscritti al concorso si ribellano. “A seguito della pubblicazione della griglia ufficiale delle risposte corrette per l’esame di abilitazione a guida turistica campania si riscontrano gravi irregolarità che gettano le basi per un ricorso di sospensione al Tar” annunciano i candidati su una pagina Facebook intitolata “Domande errate da segnalare al Formez”.

E già si pensa alla mobilitazione. “Se le domande non verranno corrette organizzeremo un sit-in al Palapartenope nei giorni previsti per il concorso” annunciano i candidati. Non soltanto per difendere i loro diritti, ma anche e soprattutto per salvare la cultura.

2 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *