Erri De Luca: Sì al referendum del 17 aprile

Erri De Luca: Sì al referendum del 17 aprile

In una intervista al Fatto Quotidiano lo scrittore Erri De Luca afferma con forza la necessità di svegliarsi dall’anestesia sotto cui si trova l’Italia.

Erri De Luca voterà Sì al referendum sulle trivelle.

In una intervista al Fatto Quotidiano lo scrittore afferma con forza la necessità di svegliarsi dall’anestesia sotto cui si trova l’Italia.

Dopo le battaglie sulla Tav in Val Susa e quella per gli ulivi pugliesi Erri De Luca non si ferma e invita al risveglio delle coscienze.

Le parole di Erri De Luca

Erri De Luca ha affermato: “Vado dove mi porta la ragione, dove sento il bisogno di stare,la necessità di dar voce...”

E aggiunge polemico: “Siamo tecnicamente sottoposti a processi vasti e sconosciuti di aggressione alla nostra salute. C’è una ragione se la vita s’allunga ma s’accorcia l’età del benessere fisico. Viviamo più a lungo ma ci ammaliamo prima“.

Per questo Erri De Luca sostiene e spera che “il 17 aprile possa essere una prova anche di adrenalina,un risarcimento a noi stessi,alle nostre capacità di ribellione e rivalsa“.