Erri De Luca ricoverato per un malore durante un'arrampicata

Erri De Luca ricoverato per un malore durante un’arrampicata

Erri De Luca è stato ricoverato in codice rosso a Latina in seguito a un malore avuto durante un’arrampicata. Si ipotizza amnesia globale temporanea

Lo scrittore napoletano Erri De Luca è stato ricoverato a Latina per un malore avuto domenica 22 marzo intorno alle 13.30 mentre si dedicava a una delle attività da lui più amate, l’arrampicata.

Ho cominciato un’estate nei miei trent’anni a voler salire su qualche cima. Mi sono afferrato a qualche cavo di ferrata, ho messo le mani sulla roccia. Al ritorno da quella prima volta mi sono iscritto a un corso di roccia e da allora non ho ancora smesso“, raccontava in una recente intervista a Planet mountain. “Ricordo bene la scoperta della Grotta dell’Arenauta tra Gaeta e Sperlonga. Lì – raccontava nella stessa intervista – ho affrontato i grandi strapiombi, progredendo in difficoltà fino al grande tetto della via che lei mi nomina. Dopo una sezione di 7c iniziano 15 metri di tetto a prese naturali. La via finisce all’esterno della grotta dopo averla risalita dal suo punto più profondo. Il grado allora era 8b+. Avevo 52 anni“.

Erri De Luca è stato ricoverato con codice rosso in seguito a una malore che lo ha colto durante un’arrampicata in località Il Grottone a Gaeta. Lo scrittore era vigile ma in stato confusionale, i medici stanno valutando le sue condizioni, ma non si esclude un problema neurologico. Per ora queste le notizie riguardanti la salute di De Luca che, attualmente, sta affrontando un difficile procedimento penale.

Erri De Luca rinviato a giudizio per istigazione a delinquere

De Luca è un membro attivo del movimento No TAV, a tal proposito ha scritto Nemico pubblico. Oltre il tunnel dei media: una storia No Tav insieme alla giornalista Chiara Sasso, a Wu Ming 1 e Ascanio Celestini. Dopo le sue dichiarazioni contro la costruzione della linea ferroviaria TAV in Val di Susa, in cui incita al sabotaggio, è stato rinviato a giudizio per istigazione a delinquere. Ha scritto quindi La parola contraria, pamphlet edito da Feltrinelli in cui rivendica le proprie dichiarazioni rilasciate ai media.

Erri De Luca ha trascorso la notte in ospedale e, nonostante le poche notizie riguardanti il suo stato di salute, si ipotizza sia stato colpito da amnesia globale temporanea. “Per me scalare – scrive Erri De Luca – ha il valore aggiunto di servire a niente. Nella grande officina quotidiana degli sforzi dedicati a un vantaggio, a un tornaconto, scalare è finalmente affrancato dal dovere di essere utile. Disobbedisce alla legge di mercato che prevede contropartite all’investimento, al rischio“.