Emanuele, giovane disabile costretto a cancellarsi da Facebook dopo le minacce ricevute

Emanuele Scherillo, giovane ragazzo disabile, è stato costretto a cancellarsi da Facebook per le minacce ricevute in seguito a un suo post.

Emanuele Scherillo è un ragazzo disabile, che, però, dalla sua condizione ha trovato la forza che manca troppo spesso a molte altre persone. Soprattutto a coloro che lo hanno minacciato, costringendolo a cancellarsi da Facebook. Minacce nel senso più stretto della parola, accusandolo di chissà cosa nella loro mente lui aveva fatto. Lui che aveva solo scritto un post, proprio sui social network, forse aggressivo, ma di quelli come se ne leggono tanti quando l’argomento, come quello politico, finisce per toccare le corde del cuore e di una vessazione che va avanti da secoli. Proprio in questi giorni in cui le “sardine”, o come sono state ribattezzate a Napoli le “fravaglie”, si sono unite per dimostrare che non si cancella tutto con il colpo di spugna dell’ipocrisia.

Un messaggio con cui aveva voluto esprimere la sua opinione, con il cuore, appunto, come Emanuele fa sempre. Lui che si è laureato, recita a teatro, fa sport, balla e vive come senza dubbio quelli che lo hanno minacciato non saranno mai capaci di fare. Una gruppo di sostenitori della Lega che si sono fatti forti tra loro, come troppo spesso accade in questi casi di bullismo e cyberbullismo, costringendolo, appunto, a cancellare il suo profilo.

RoadTv Italia vuole dimostrare la sua vicinanza ad Emanuele Scherillo, per trasmettergli tutta la sua solidarietà. Perché sappia che non è e non sarà mai solo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *