Elezioni regionali 2015, De Magistris: “Per battere Caldoro servono candidature di qualità”

No alle critiche sterili, si al basso profilo. Così il sindaco De Magistris si prepara ad assistere alle prossime elezioni regionali

“La campagna elettorale che si prepara sarà lunga e difficile. Ho più volte espresso le mie perplessità circa il mandato di Caldoro, pubblicamente. Quando inizierà la campagna elettorale vera e propria non mi tirerò indietro, esprimerò le mie preferenze e, in quanto uomo di centrosinistra, aiuterò, nei limiti delle mie possibilità, anche nella scelta dell’uomo o della donna all’altezza di ricoprire il ruolo di Governatore”. Così il sindaco di Napoli Luigi De Magistris si esprime in merito all’avvicinarsi della campagna elettorale per le elezioni Regionali 2015, che segneranno, nelle speranze del centrosinistra, l’avvicendamento di una nuova figura a quella di Stefano Caldoro, presidente uscente di centrodestra il cui mandato si è svolto, in questi 5 anni, tra luci e ombre.

“Per battere Caldoro” afferma De Magistris, “servono innanzitutto candidature di qualità. Bisogna criticare il governo Caldoro dove serve, ma soprattutto il centrosinistra dovrà essere in grado di esprimere una proposta di miglioramento per la Regione Campania”. Bando alle critiche sterili dunque. E anche alle chiacchiere sul presunto appoggio, da parte dell’amministrazione De Magistris, alla eventuale candidatura di Vincenzo De Luca, che sembra essere uno dei nomi “papabili” per le primarie Pd che si terranno a fine ottobre e che presumibilmente vedranno schierati al fianco del sindaco di Salerno Pina Picierno e Umberto del Basso de Caro. Ma a sorpresa potrebbe saltare fuori anche il nome di Raffaele Cantone, il numero uno dell’Anticorruzione. Insomma, su chi ricadrà la scelta è ancora poco chiaro. Lo sa il Pd, e lo sa De Magistris, che infatti preferisce non esporsi. “Quando sarà il momento dirò la mia” conclude il sindaco, preannunciando la scelta di tenere un basso profilo in merito alle prossime elezioni regionali.