Donna decapitata a Milano dal trans ecuadoriano: è la napoletana Antonietta Gisonna

E’ napoletana la donna decapitata a Milano dal trans ecuadoriano

Si chiamava Antonietta Gisonna, di 51 anni, la donna decapitata a Milano dal transessuale di 20 anni, originario dell’Ecuador, Carlos Julio Torres Velesaca

E’ una napoletana la donna decapitata a Milano dal transessuale originario dell’Ecuador, Carlos Julio Torres Velesaca, 20 anni, che era rimasto a sua volta ferito durante l’aggressione ed è stato arrestato ieri. Un omicidio efferato avvenuto in una casa popolare in via Amadeo, nel capoluogo lombardo in cui Antonietta Gisonna, 51 anni, ha perso la vita.

 

La donna decapitata a Milano, Antonietta Gisonna, era napoletana di origine, ma residente a Milano

Una lite furibonda, sfociata in quella serie di coltellate inferte alla Gisonna, napoletana di origine, ma, residente a Milano da molti anni. La donna aveva precedenti per droga ed era stata indagata nel 2013 per spaccio di stupefacenti insieme al suo compagno di allora, di origine marocchina. Il 20enne, invece, è un immigrato regolare ed è in Italia da qualche anno.