Dylan Dog vittima degli eventi: anteprima assoluta al Comicon

Ai nostri microfoni Claudio Di Biagio e Luca Vecchi, il regista e l’attore che impersona Graucho Marx in “Dylan Dog vittima degli eventi”

“Gli spettatori sono stati fantastici, hanno accolto con immenso calore sia il trailer che l’estratto del film che abbiamo portato” racconta Claudio Di Biagio, regista del film “Dylan Dog vittima degli eventi”, un progetto che è stato realizzato grazie al crowfounding e che è arrivato al Comicon in anteprima assoluta con il trailer e un primo estratto del film.

Il fatto di avere una scarsa disponibilità economica ha modificato il progetto originale?

Non troppo; è vero, avevamo pochi soldi, addirittura meno di quanti ne avevamo preventivati. Ma in ogni caso siamo riusciti a portare a casa la sceneggiatura che avevamo realizzato in modo completo e assolutamente dignitoso. D’altronde il nostro progetto non era troppo ambizioso, nel senso che non volevamo realizzare un prodotto che fosse al di là delle nostre possibilità.

Come ti sei approcciato al personaggio amatissimo di Dylan Dog?

La prima cosa da fare è stata quella di metterci un mio stile: quello che ho cercato di fare è stato di stimolare lo spettatore con citazioni e riferimenti a vari numeri e copertine del fumetto. Quindi innovare legandoci a qualcosa di buono che c’è nel fumetto. Ma il film e il fumetto restano due cose diverse: per cui il registro, la profondità dei personaggi, è stata completamente ristrutturata.

Quanto manca al progetto?

Un bel 40%. Manca la fase di post-produzione, che è fondamentale. Per la distribuzione ci siamo organizzati in modo da avere sul web e su tutto il territorio nazionale delle sale disposte a proiettare gratuitamente il film, e magari a darci la possibilità  di chiacchierare con il pubblico dopo la proiezione. Vogliamo dimostrare che se il pubblico vuole qualcosa questo qualcosa riesce ad arrivare nelle sale, e con una qualità elevata, cinematografica.

E a Napoli, il film arriverà?

Sicuramente. Ci sono tante persone che ci appoggiano qui, faremo in modo di portare “Dylan Dog vittima degli eventi” anche qui.