Si ordinava droga a ristorante a Sorrento: un arresto

Due ventenni in manette per aver creato una specie di mercato della droga in casa loro

Nel mercato della droga allestito da due arrestati, trovata anche una pistola e diverse banconote, il guadagno ottenuto dalla vendita degli stupefacenti.

A scoprire la piazza di spaccio, allestita in un’abitazione, con tanto di telecamere di video-sorveglianza e cancello in metallo installato sul ballatoio, sono stati gli agenti del commissariato San Giovanni – Barra. Un’operazione che ha portato all’arresto di due pregiudicati, entrambi con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: Gennaro Napolitano, 21enne del quartiere Barra attualmente agli arresti domiciliari, e Salvatore Novellino, 25enne di San Giovanni a Teduccio, quest’ultimo accusato anche di ricettazione e porto di un’arma da sparo clandestina.

Mercato della droga stanato a San Giovanni – Barra

Gli agenti era informati da tempo che Gennaro Napolitano aveva messo su una specie di mercato della droga nella propria abitazione, dunque in incognito si sono recati sul posto e hanno scoperto delle telecamere di video-sorveglianza, del cancello e che c’era sopratutto un via vai abbastanza continuo di persone, che entravano e uscivano dopo pochi minuti, presumibilmente per acquistare droga.

I poliziotti si sono così presentati sul luogo in divisa e alla loro vista gli è stato aperto il cancello. Durante poi la perquisizione, nel mercato della droga, hanno trovato e sequestrato diverse sostanze stupefacenti, una pistola e alcune banconote. I due arrestati, Novellino e Napolitano sono stati infine condotti al carcere di Poggioreale.