Dormivano in un furgone da quindici giorni con i figli: blitz della polizia municipale a Forcella

Famiglia di rom, già sfrattati da un “basso”, vivevano in condizioni degradate in un furgone a Forcella

Gli agenti dell’ufficio alla Tutela dei Minori, sotto la guida del Capitano Sabina Pagnano, hanno effettuato un blitz in Via Tupputi dove da ben quindici giorni era situato un furgone in cui viveva in condizioni davvero degradate una famiglia di rom composta da genitori e due figli.

I due minori sono stati trovati in condizioni igienico-sanitarie a rischio

I bambini, che vivevano insieme ai genitori nel furgone grigio, mangiavano, dormivano, si lavavano ed espletavano i bisogni all’interno di quest’ultimo e ogni giorno venivano sfruttati per l’accattonaggio privati della scuola. I due minori, adesso, sono stati trasferiti in altre strutture dai servizi sociali. La famiglia di rom viveva nel furgone dopo essere stata sfrattata dal basso in cui vivevano abusivamente.