Disposta autopsia per la morte del pm Federico Bisceglia

Disposta autopsia per la morte del pm Federico Bisceglia

Per capire di più sull’incidente mortale occorso al pm Federico Bisceglia, la Procura di Castrovillari ha disposto l’autopsia sul cadavere del magistrato.

Che sia stato solo un incidente stradale? Potrebbe esserci qualcos’altro dietro questa che sembrerebbe una disgrazia? Interrogativi che ore dopo la morte del pm Federico Bisceglia, l’amico e medico, anch’egli impegnato nella lotta alle ecomafie, Antonio Marfella, si è posto e ha condiviso tramite una lettera, dove ricordava le parole dette dal pentito Carmine Schiavone nel loro ultimo incontro “Dottore, noi non siamo scontenti di quello che state facendo per fare chiarezza sul danno sanitario provocato da questo disastro, anzi vi ringraziamo perche’ ci state aiutando a capire le fesserie che abbiamo fatto. Se fossimo stati scontenti, lei non ci sarebbe piu’ da molti anni su questa terra. Ma una cosa gliela voglio dire: se le capita un incidente stradale come al Generale Gennaro Niglio, le sia chiaro che non siamo stati noi”. All’epoca dell’incidente stradale del Generale dei Carabinieri Gennaro Niglio, girarono voci che aveva avuto quell’incidente perché si era avvicinato troppo alle “coperture” di cui godeva Bernardo Provenzano ancora latitante – spiega nella lettera Marfella. Ed è dunque lecito se ora nascono dei dubbi anche sulla morte di Bisceglia, che negli ultimi tempi indagava sulle ecomafie della Terra dei fuochi e sulla morte sospetta della piccola Fortuna Loffredo, precipitata dal balcone al Parco Verde di Caivano, in uno scenario che fa ipotizzare un giro di pedofili.

Castrovillari – Incidente o altro

L’auto, una Lancia K, del 45enne pm Federico Bisceglia, nella notte tra sabato e domenica è finita fuori strada nei pressi di Castrovillari. Le dinamiche dell’incidente non sono ancora chiare: l’auto si sarebbe schiantata contro le barriere laterali in un tratto rettilineo dell’autostrada, per poi finire fuori strada. Una disgrazia che avrebbe provocato la morte del magistrato e il ferimento di una donna che viaggiava in sua compagnia. Per far luce sul caso la Procura di Castrovvilati ha disposto l’autopsia sul corpo, sperando in questo modo chiarire ogni dubbio su quest’inspiegabile incidente.